Zuliani Vivai Piante
Home Chi Siamo Dove Siamo Domande Frequenti
rubrica
Servizi Catalogo Rubrica Archivio

LA TERMOREGOLAZIONE

termoregolazione

Le piante hanno diverse funzioni essenziali per il miglioramento della qualità della vita, in particolare: la termoregolazione; l'ossigenazione dell'aria; la riduzione degli effetti dell'inquinamento; l'equilibrio idrogeologico; la funzione estetico-psicologica.

Consideriamo alcuni di questi aspetti, a cominciare dall'effetto di termoregolazione.

Gli alberi sono un efficiente strumento di regolazione della temperatura dell'aria. Il giardino, anche se relativamente piccolo, crea un microclima capace di mitigare le condizioni estreme, soprattutto disperdendo l'eccesso di calore estivo.

I muri degli edifici e l'asfalto stradale imprigionano il calore, così che in estate le aree urbane possono raggiungere temperature piuttosto alte, spesso assai diverse da quelle misurate in un parco di adeguate dimensioni. Per esempio è stato verificato che se tra le case di una città si misurano 40°C, in mezzo al parco potremo avere una temperatura di poco superiore a 30°C.

Durante la notte inoltre la vegetazione si libera velocemente dell'eccesso di calore e rinfresca piacevolmente l'ambiente (nella situazione dell'esempio appena citato, si è visto che nel parco la temperatura può scendere anche di un'altra decina di gradi). Invece le aree urbane edificate, durante le brevi notti estive smaltiscono con difficoltà il calore diurno, il quale anzi, in caso di prolungati periodi di alte temperature, tende ad accumularsi ulteriormente rendendo ogni nuovo giorno un poco più caldo del precedente.

Sono diversi i meccanismi attraverso cui le piante agiscono sulla termoregolazione dell'ambiente. In primo luogo assorbono l¹irraggiamento solare che le colpisce direttamente, poiché ne hanno bisogno per il processo di fotosintesi clorofilliana. Diversamente, il sole che colpisce le superfici edificate, anziché essere disperso e trasformato come nelle piante, viene immagazzinato e trattenuto a lungo nei materiali. Viene poi rilasciato durante la notte (in forma di radiazioni infrarosse), continuando a riscaldare l'ambiente.

Un'altro dei meccanismi fondamentali attraverso cui le piante producono la termoregolazione ambientale è quello della traspirazione: esse assorbono umidità e la trasformano in vapore acqueo, facilmente disperdibile nell'atmosfera. In questo modo viene sottratto calore all'aria, fino a 600 calorie per ogni grammo di acqua evaporata. Insomma, il calore viene subito trasformato in energia utile per la crescita delle piante stesse, lasciando come scarto solo del vapore acqueo.

Il processo continua anche nelle ore notturne, quando le piante assorbono il calore emesso dalle superfici edificate, calore che, come si è detto, verrebbe altrimenti restituito all'ambiente aumentandone la temperatura complessiva.

g.z.


Home | Servizi | Catalogo | Rubrica
Archivio | Chi Siamo | Dove Siamo | FAQ

Zuliani Vivai Piante
via Palazzina 2, 37134 Verona (Italia)
Tel: +39 045 505128 Fax: +39 045 501865
Contatti E-mail